bollino ceralaccato

WEB 2.0

La classifica dei video più diffusi in rete e alcune riflessioni sulla comunicazione e il marketing ( da marketingblob.it )

 

Viral Video Chart pubblica la classifica aggiornata dei video più diffusi nella rete ed è perciò uno strumento estremamente interessante per chi si occupi di comunicazione e marketing [virale o meno].

Tra i video della top ten del giorno ha attirato la  mia attenzione quello sottoriprodotto relativo alla campagna di comunicazione del giornale on line inglese The First Post che, secondo quanto riportato, avrebbe indetto una gara per la produzione di un video virale per comunicare la testata stessa.
Al vincitori sono andate 5000 sterline mentre il secondo ed il terzo avrebbero ricevuto premi rispettivamente di 2500 e 500 pounds.
La campagna, visto il posizionamento nella classifica dei video virali, sembra aver funzionato ma personalmente mi appare [seppur complessivamente “gradevole”] di fattura estremamente artigianale quando il messaggio gira gratuitamente on line forse ne vale comunque la pena ma se si investissero 2,5 milioni di dollari per veicolare il messaggio, come dicevo, presterei molta più attenzione ed userei una cautela di gran lunga superiore.

Virale e Coinvolgimento sono due aspetti assolutamente primari nel panorama del marketing e della comunicazione attuali ma, soprattutto quando gli investimenti allocati sono importanti, diviene prioritario soppesarne i rischi e gli effetti.

archiviato sotto:
Pier Luca Santoro

Pier Luca Santoro

Dello stesso autore
Dealer Day, non solo auto!

Una occasione di incontro per i Dealer che ai classici spazi espositivi [peraltro molto contenuti] offre numerosi workshop con un programma articolato che punta a coprire in modo approfondito tutte...

Why italy is off line

Delle tredici nazioni europee prese in considerazione dallo studio l’Italia ha livelli d’investimento complessivo [480 mio di euro] inferiori perfino all’ Olanda. Il problema non risiede nel ...

ROI & ROI: From return to investment shifting to return on influence

Farà forse parte della mia mentalità da ragioniere del marketing ma l’idea di monitorare ed analizzare il ritorno degli investimenti, anche, di marketing e comunicazione è parte del mio dna pe...

Blog in azienda: nuovo tetris per dirigenti o strumento di business?

L’attenzione ed il dibattito sull’opportunità di realizzare un blog per un azienda e su quali possano essere i ritorni attesi si focalizza quasi esclusivamente su quelli che sono genericamente...

Indizi e segnali deboli nella strategia competitiva

Una lettura professionale recensita sul mio marketingblog.

Serve ancora la formazione aziendale?

Moltissime ricerche realizzate con tecniche differenti in differenti contesti di tutto il mondo hanno mostrato negli ultimi venti anni che il successo di un manager o di un tecnico non dipende tant...

×