bollino ceralaccato

Acqua & Olio

Due cuori, un'anima in cammino, miracolo dell'amore, pensavo possibile , seppur su questa terra.

Acqua & Olio 

Due cuori, un'anima in cammino, 
miracolo dell'amore, pensavo possibile , 
seppur su questa terra. 

Trenino di quella felicita' 
sperimentava la corsa su binari, 
illusione seducente il suo sogno: 
un puntino finale, a quel tempo , uno solo, unico. 
Pensavo possibile. 

Tamburi del cuore  ritmicamente uno l'eco dell'altro, 
respiri del corpo : solisti di un  coro silente, scalpitavano 
i sorrisi ,congiuntamente ,accoglievano l'invasione dell'aria 
sguardi che , tacendo, cinguettavano letizia. 

Diversita' :  l'acqua con l'olio 
idrofobia di quest'ultimo 
nell'intolleranza all'accoppiamento 
...troppo misero in termini di guadagno energetico, 
gocce di dna opposti, esistenze non miscibili. 

Questa l'evidenza: due cuori due anime . 
Di punto in bianco , al traguardo, due punti. 
Pensavo impossibile. 

Anime inconsapevoli d'aver perso se' stesse 
impigliate nell'intreccio della smania di essere 
certe di amare cosi'  , segretamente, 
e di non poter amare altrimenti. 

Smarrite, vagabondano ad ogni stazione 
negli abiti dei loro stessi fantasmi 
nella speranza che qualcuno sia la' , ad aspettare l'arrivo del treno. 

Non c'e' piu' nessuno che abita le sale d'attesa , 
ne' stazione , ne' l'altra meta' del letto 
non il  suono di una mano, unico 
non il sapore di quel dolce veleno che lego' 
a quel miraggio profanato 
incommensurabile schiavitu' eterna .

Dello stesso autore
Felicità Sostenibile: apro gli occhi

Chiudo gli occhi/Sogno/Li apro/Mi sembra di esistere di meno/Li richiudo/Forse ho un mondo infinito di opportunità...

Cerchi nell’acqua

Sei, forse sette, magari otto

Felicità… un treno mai in orario

Ogni coscienza sa di cosa parlo

Io, vista da me

Già a quel tempo avrei dovuto capire: ero stata catapultata in un mondo bizzarro

Colori nel buio

Viaggio nei ricordi, nei sogni, nel tempo

×