Gestione delle Crisi d'Impresa e Immobiliari

Gestione delle Crisi d’Impresa - Ma cos’è questa crisi?

[per una CONSULENZA ONLINE da parte dell'autore: LINK ]


Ma cos’è questa crisi?

 

L’attuale crisi è dettata dall’accresciuta complessità del sistema finanziario globale e dalla persistente debolezza della struttura imprenditoriale italiana: eccessiva prevalenza di Piccole Medie Imprese (PMI) con difficoltà a investire in ricerca, a sfruttare elevate competenze manageriali temporanee (‘chirurgiche’) e a creare solide relazioni di ‘Co-opetition’ (Cooperation and Competition) con altre PMI.

Domina in Italia un ‘capitalismo familistico’ dove predomina il ‘controllo’ sullo sviluppo manageriale delle risorse umane e sullo sviluppo tecnico-scientifico.

In tale contesto sta arrivando le due, molto interconnesse, ‘ondate’ di:

  1. svalutazione immobiliare, come già accaduto negli anni ’80 nei mercati già maturi di USA, UK e Francia (crollo dal 30 al 50% in 8-10 mesi!!). La conseguenza è la svalutazione anche delle proprietà immobiliari date in garanzia alle banche per investimenti, necessità di liquidità, ecc.
  2. prosciugamento della liquidità.  Alla data di quest'articolo (giugno 2008), le banche s’imprestano danaro tra loro stessi a tassi crescenti proprio a misurare il grado di reciproca ‘sfiducia’!  Il dictat interno delle banche è di “fare cassa!” ritirando o chiudendo fidi, prestiti, mutui al primo accenno di ‘scricchiolio’.      [NB: dopo i massimi del 5,40% nell'agosto del 2008, i tassi interbancari sono crollati insieme ai tassi di sconto BCE arrivati all'1% nel maggio 2009 - nonostante tutto ciò, le banche ancora non si fidano a prestare danaro neanche tra loro....! NdA].

Le PMI non hanno riserve e garanzie sufficienti a reggere l’urto di tali ‘ondate’ per le quali soffrono anche ‘transatlantici’ di ben più significativa stazza (vedi, tra le tante, la crisi UBS!).

Per approfondire tali temi e per ulteriori informazioni: redazione@complexlab.it

Aggiungi un commento

pubblicato il 09 Aprile 2010

Autore

Nicola Antonucci
ComplexLab - Founder
E-mail: nicola.antonucci@libero.it
Città: Milano

Sei interessato?
Segui questo progetto

Ogni volta che verrà inserito un nuovo articolo riceverai una notifica direttamente nella tua casella email.

Dello stesso autore
ComplexLab - Unione Confcommercio Milano: stipulata la Convenzione

Due realtà, che, pur nella diversità di azioni e metodologie, operano per il perseguimento di un comune Sogno&Obiettivo: lo sviluppo e la diffusione di una maggiore cultura del Marketing di Rete ...

No Complessità...? No Felicità (sostenibile)!

Credi veramente che le cose importanti della Vita, e in primis la Felicità, quella sostenibile, si raggiungano con percorsi lineari, semplici, pianificabili? Le scoperte scientifiche più recenti ...

Pratiche esistenziali di Felicità Sostenibile : cosa fare? CONSULENZE ONLINE ANCHE GRATUITE

Felicità Sostenibile... capito cosa sia, compreso quali conoscenze e comportamenti ne faclitino l'emersione, e quali suoi nemici e veleni siano invece da evitare, rimane la più scientifica delle ...

Facility Management opportunities in Italy by deflation

Italy nowadays is one of the best “shopping Countries” deflation can provide with. Not only for real estate, fashion brands and manufacturing plants, but even more for services such as Facili...

ACTA in Rete - ComplexLab: la Convenzione è attiva!

Marketing di Rete e Competence Branding per aiutare i Professionisti autonomi a farsi trovare dal lavoro...anziché solo cercarlo. La sinergia di due realtà accomunate da un grande Sogno&Obiettivo

BNI - ComplexLab: siglata la partnership

Due realtà complementari iniziano un percorso comune. Obiettivo: connettere le Competenze al Business grazie al Marketing di Rete