Gestione delle Crisi d'Impresa e Immobiliari

Gestione delle Crisi d’Impresa - Ma cos’è questa crisi?

[per una CONSULENZA ONLINE da parte dell'autore: LINK ]


Ma cos’è questa crisi?

 

L’attuale crisi è dettata dall’accresciuta complessità del sistema finanziario globale e dalla persistente debolezza della struttura imprenditoriale italiana: eccessiva prevalenza di Piccole Medie Imprese (PMI) con difficoltà a investire in ricerca, a sfruttare elevate competenze manageriali temporanee (‘chirurgiche’) e a creare solide relazioni di ‘Co-opetition’ (Cooperation and Competition) con altre PMI.

Domina in Italia un ‘capitalismo familistico’ dove predomina il ‘controllo’ sullo sviluppo manageriale delle risorse umane e sullo sviluppo tecnico-scientifico.

In tale contesto sta arrivando le due, molto interconnesse, ‘ondate’ di:

  1. svalutazione immobiliare, come già accaduto negli anni ’80 nei mercati già maturi di USA, UK e Francia (crollo dal 30 al 50% in 8-10 mesi!!). La conseguenza è la svalutazione anche delle proprietà immobiliari date in garanzia alle banche per investimenti, necessità di liquidità, ecc.
  2. prosciugamento della liquidità.  Alla data di quest'articolo (giugno 2008), le banche s’imprestano danaro tra loro stessi a tassi crescenti proprio a misurare il grado di reciproca ‘sfiducia’!  Il dictat interno delle banche è di “fare cassa!” ritirando o chiudendo fidi, prestiti, mutui al primo accenno di ‘scricchiolio’.      [NB: dopo i massimi del 5,40% nell'agosto del 2008, i tassi interbancari sono crollati insieme ai tassi di sconto BCE arrivati all'1% nel maggio 2009 - nonostante tutto ciò, le banche ancora non si fidano a prestare danaro neanche tra loro....! NdA].

Le PMI non hanno riserve e garanzie sufficienti a reggere l’urto di tali ‘ondate’ per le quali soffrono anche ‘transatlantici’ di ben più significativa stazza (vedi, tra le tante, la crisi UBS!).

Per approfondire tali temi e per ulteriori informazioni: redazione@complexlab.it

pubblicato il 09 Aprile 2010

Autore

Nicola Antonucci

Azienda:
ComplexLab

Posizione: Founder

Città: Milano

Cell: +393488558073

E-mail:


Sei interessato?
Segui questo progetto

Ogni volta che verrà inserito un nuovo articolo riceverai una notifica direttamente nella tua casella email.

Dello stesso autore
ComplexLab si rinnova! Vi presento il nuovo volto della Società

ComplexLab celebra il suo decennale con il rinnovo della struttura societaria, che passa da Srl a Socio Unico a una più matura compagine che conta 4 nuovi Soci. Buon successo dunque per l'aumento ...

ComplexLab - Les Comptoirs: attivata la Partnership!

Due realtà complementari per interessi e attività: al centro della Partnership, ricerca e sviluppo di prodotti innovativi, ricerche congiunte su teoria & metodologia di ottimizzazione del posizio...

Umanot ha bisogno di sviluppatori PowerLanguage ed R

Umanot sta crescendo - e molto bene! Richiede ora delle attenzioni e cure ulteriori per la fase di sviluppo più importante e delicata: acquisire "intelligenza" quasi-umana (leggere i Simboli Comp...

Basta con i Decaloghi, W i Dialoghi!

Diffida di ogni Decalogo, soprattutto quando ti consiglia COSA fare, poiché spesso "consiglia" una Soluzione che è... il Problema stesso! I "Decaloghi sul cosa fare, o non fare" andrebbero sosti...

UMANOT: trading online automatico con sue "letture" della finanza

AGGIORNAMENTO DEL 30.8.15 - Mesi di attività intensa in UMANOT Srl per completare il processo che porterà il SW UMANOT alla sua vera "intelligenza", con una capacità di auto-apprendimento co...

Trading online automatico con l'Analisi Fisica : i Video !

Il Trading online non deve più essere auto-schiavitù da monitor né ossessione da decine di indicatori e oscillatori tecnici! Il trading automatico è possibile soltanto affrontando scientificame...