bollino ceralaccato

Cerchi nell’acqua

Sei, forse sette, magari otto

 

CERCHI NELL'ACQUA

 

Ero piccola e adoravo guardarli:
sassolini piatti, senza vita alcuna,
ignari del portento cui erano destinati
fosse lago, mare, ruscello.

Chi mai penserebbe che i sassolini saltano!

Quale emozione !

Diffidati dal saltare su una superficie dura,
quale magia vederli saltare sull’acqua!
Acrobazie in aria sfidano la gravità
senza rete alcuna.

Un allegro circo:
acrobati rotondetti e smunti, sempre vestiti di grigio.
Un mare di acqua a disposizione del gioco.

Sei, forse sette, magari otto,
quanti salti in pochi secondi per quel sasso.
Sasso tra  i tanti sassi
privo di unicità, privo di una sua identità.

Quel giorno però...

potenziale atleta di un mondo
In cui gli atleti dovrebbero  possedere muscoli.

Eppur quel giorno vinse un primato: nove salti!

Aveva regalato euforia e gioia  a una piccola in gonnella
che del sasso ricorda soltanto
vibrazioni infinite, concentriche e perfette
che in quello specchio di luci
impedivano ai raggi solari di essere loro stessi altrettanto perfetti.

E cosi anche lui ebbe il suo momento di gloria...
Si  inabissò  nell’ultimo cerchio infinito;
sul fondo del fiume ritornò ad essere sasso,
uno dei tanti, uno qualunque.


Era nato per essere duro come una pietra
in cambio di ciò  il valore dell’eternità…

archiviato sotto: , ,
Dello stesso autore
Felicità Sostenibile: apro gli occhi

Chiudo gli occhi/Sogno/Li apro/Mi sembra di esistere di meno/Li richiudo/Forse ho un mondo infinito di opportunità...

Acqua & Olio

Due cuori, un'anima in cammino, miracolo dell'amore, pensavo possibile , seppur su questa terra.

Felicità… un treno mai in orario

Ogni coscienza sa di cosa parlo

Io, vista da me

Già a quel tempo avrei dovuto capire: ero stata catapultata in un mondo bizzarro

Colori nel buio

Viaggio nei ricordi, nei sogni, nel tempo

×